Bacche di Aronia: cosa sono, proprietà, benefici e controindicazioni

0

Le Bacche di Aronia sono i frutti regalati dalla pianta Aronia Melanocarpa. Si tratta di un arbusto appartenente alla famiglia delle Rosacee. Proveniente dal Nord Americana e dalle Lande Siberiane, la pianta Aronia Melanocarpa arriva nelle nostre zone solto a partire dal 1900 e, grazie alla sua capacità di resistere a temperature gelide, può essere coltivata anche in territori all’apparenza proibitive come la Scandinavia.

Le ottime proprietà delle Bacche di Aronia sono ormai conosciute in tutto il mondo ed è per questo motivo che la coltivazione avviene po’ ovunque.

La pianta, che può raggiungere anche i due metri di altezza, fiorisce tra maggio e giugno e produce i suoi frutti solo tra agosto e settembre.

Come sono fatte le Bacche di Aronia?

Le bacche di Aronia, simili alle bacche di mirtillo, si caratterizzano per il colore viola scuro  dovuto al fatto che al loro interno sono contenute notevoli quantitativi di antociani, circa 1480 mg per ogni 100 gr di prodotto.
E’ proprio merito della presenza così massiccia di anticiani, le Bacche di Aronia sono entrate di diritto nella classifica della USDA (United States Department of Agriculture), come alimento più ricco di proprietà antiossidanti.

Proprietà della Bacche di Aronia

proprietà delle bacche di aroniaDa quel che abbiamo detto poc’anzi appare evidente che sono gli anticiani i veri responsabili di tutte le proprietà ed i benefici che le Bacche di Aronia regalano. Nonostante il fatto che all’interno della bacca sia possibile evidenziare elementi dal potere astringente, e quindi disinfettante, la proprietà migliore è quella antiossidante, capace cioè di frenare l’invecchiamento cellulare.

All’interno delle Bacche di Aronia sono contenute anche importanti quantità di vitamina K utile a rinforzare le ossa, mentre altri sali minerali provvedono all’assimilazione di importanti sostanze l’organismo, così che ogni funzione venga correttamente svolta.

Le Bacche di Aronia contengono anche buona quantità di potassio, una sostanza molto importante utile per il buon funzionamento dell’apparato cardiovascolare. Il potassio, rilassa i vasi sanguigni e le arterie, aumenta il flusso di sangue e si riduce la pressione sul sistema cardiovascolare.

Le Bacche di Aronia contengono molte fibre, ottime per eseguire una corretta pulizia del colon, così da prevenire stitichezza. Secondo alcuni studi inoltre, pare che le Bacche di Aronia siano in grado di prevenire l’insorgere del cancro al colon.

Le Bacche di Aronia sono anche amiche della linea, 100 gr di prodotto apportano solo 46 calorie, oltre che il 93% di ferro ed il 34% di vitamina C, il quantitativo necessario per il fabbisogno dell’intera giornata. L’assunzione di questo frutto quindi promuove la formazione di nuovo collagene, rafforza i vasi sanguigni e diminuisce i rischi di malattia cardiovascolari.

Infine, l’assunzione di Bacche di Aronia è utile anche per purificare le vie urinaria grazie alla presenza di acido chinico, utile a rimuovere anche eventuali infezioni.

Come si usano?

Viste le innumerevoli proprietà, le Bacche di Aronia trovano un largo impiego. Nonostante il sapore aspro che le caratterizza, che rende impossibile mangiarle al naturale, esse vengono impiegate in diverse preparazioni:

  • Marmellata: dal gradevole sapore, la marmellata di Bacche di Aronia richiede un lungo procedimento di preparazione, ciò nonostante accoglie il gusto sia di grandi che piccini.
  • Succo di frutta: ottenuto dalla spremitura a freddo del frutto, necessita obbligatoriamente dell’aggiunta di un poco di zucchero di canna. Usato dagli indiani d’America, ad esso venivano attribuite proprietà rivitalizzanti.
  • Tisana: questa preparazione necessita dei frutti essiccati, reperibili facilmente in erboristeria.
  • Frullato: ottime da aggiungere ad altri frutti per la preparazione di frullati o adoperate da sole, sono ingredienti eccezionali per preparare frullati in casa.
  • Macedonia: è il sistema di utilizzo più comune e più goloso, unite ad altri frutti diventano una fonte infinita di vitamine e nutrienti.

Controindicazioni e effetti collaterali

L’uso delle Bacche di Aronia non presenta, ad oggi, controindicazioni e non sono noti effetti collaterali derivanti dal loro utilizzo. Anzi, assumerle non può che giovare all’organismo data la mole di vitamine e di benefici che possono regalare. Va ovviamente sottolineato che è opportuno scegliere prodotti biologici, nei quali cioè non si riscontri la presenza di pesticidi o altre sostanze potenzialmente nocive all’organismo.

Altro particolare da tenere a mente è la presenza di vitamina K che, pur essendo utile sotto molti aspetti, deve essere assunta in quantità limitate da coloro che seguono terapie anticoagulanti. In questi casi, ed in via generale, è sempre opportuno chiedere preventivamente un consiglio medico.

Infine, è opportuno evitare l’assunzione delle Bacche di Aronia qualora vi siano situazioni di intolleranza o allergia verso il frutto, sia accertate che presunte. Anche in queste situazioni la miglior cosa è rivolgersi al proprio medico sia prima di assumere le Bacche che in caso si avverta un malore dopo aver ingerito le Bacche di Aronia.

Share.

About Author

Leave A Reply