Bottiglia shaker per proteine: i migliori modelli sul mercato

Se sei un appassionato di fitness, se ti alleni in palestra diverse ore al giorno ed ami avere muscoli scolpiti e ben definiti, avrai sicuramente conosciuto l’utilità di assumere integratori a base di proteine per poter coadiuvare la crescita della massa muscolare.

Gli integratori di proteine, molto spesso sono disponibili sotto forma di polvere e devono pertanto essere disciolti molto bene in acqua. Per far ciò sarebbe opportuno avere a disposizione una bottiglia shaker, appositamente studiata, che permetta alla polvere proteica di sciogliersi perfettamente senza lasciare grumi.

Sono molte ormai le bottiglie shaker per proteine presenti in commercio, è necessario però avere ben chiare le caratteristiche che questa deve avere prima di accingersi all’acquisto, così da scegliere un prodotto che sia vicino alle proprie esigenze e che soprattutto rispetti i canoni di qualità necessari così da avere a disposizione un prodotto di alta qualità.

Nelle righe che seguono vedremo appunto, in generale, quali sono i parametri che una buona bottiglia shaker per proteine deve avere e, nello specifico, presenteremo due modelli tra i migliori in commercio.

Bottiglia shaker per proteine – Com’è fatta?

La bottiglia shaker per proteine non è esattamente come un qualsiasi contenitore per bibite. E’ composta da:

  • un bicchiere per contenere il liquido
  • un tappo removibile
  • una rete all’interno che permetta una migliore miscelazione.

La bottiglia shaker, inoltre, deve avere una perfetta tenuta in modo tale che non vi siano perdite di liquidi durante la miscelazione e deve essere facilmente lavabile così che non restino residui di liquidi.

La bottiglia shaker per proteine è realizzata in plastica, questa deve essere atossica e non rilasciare, pertanto, elementi chimici all’interno della soluzione che si andrà a miscelare e quindi ad assumere.

La miscelazione può avvenire in maniera manuale, con all’interno del boccale una rete metallica, oppure in maniera automatica, con un motore che avvia le ventole che misceleranno il liquido contenuto all’interno.

Ma vediamo più nel dettaglio tutte le caratteristiche.

Le caratteristiche della bottiglia shaker per proteine

Quando si acquista una bottiglia shaker per proteine occorre tenere bene in mente le caratteristiche che deve avere così che il suo utilizzo possa essere ottimale.

Una buona tenuta

Il primo parametro da considerare è la tenuta della bottiglia, può sembrare un aspetto banale  ma non lo è poiché un buona tenuta equivale ad una buona qualità del prodotto. Non è raro difatti imbattersi in articoli di pessima fattura che presentano perdite di liquido, inconveniente di non poco conto soprattutto se la bottiglia viene portata in borsa o, peggio ancora, se il liquido gocciola dalla bottiglia mentre si sta bevendo.

Materiale robusto

Il materiale di costruzione della bottiglia shaker per proteine deve essere sufficientemente robusto in modo tale che la bottiglia possa essere maneggiata senza preoccuparsi di una eventuale rottura dovuta ad una caduta accidentale.

Questa caratteristica non è prerogativa di bottiglie a buon mercato, pertanto è bene diffidare di prodotti eccessivamente economici poiché, solitamente, rispecchiano una scarsa qualità delle materie di costruzione.

Efficiente meccanismo di miscelazione

Affinché la bottiglia shaker sia davvero utile occorre che il meccanismo che genera la miscelazione sia efficace. Diversamente il frullato proteico potrebbe presentare dei grumi o residui di polvere non perfettamente sciolta che rendono sgradevole l’assunzione della bevanda.

Per far si che la miscela sia ottimale è necessario che il meccanismo, ovvero la rete che è inserita all’interno del tappo, funzioni perfettamente e sciolga ogni grumo di polvere.

Facilità della pulizia

Un particolare di non poco conto è la facilità della pulizia. Questa deve permettere di raggiungere ogni piccolo angolino così che possano essere rimossi tutti  residui di prodotto. In caso contrario vi è il rischio di una proliferazione di batteri nocivi alla salute. Un valore aggiunto alla qualità della bottiglia è la possibilità di essere lavata in lavastoviglie.

I migliori modelli di bottiglia shaker

miglior shaker per proteine

Tra le tante opportunità di acquisto presenti sul mercato oggi vogliamo parlare di due prodotti che riteniamo essere tra i migliori.

Digoo Bottiglia shaker automatico

Si tratta di uno shaker automatico, dotato quindi di un motorino che avvia la miscelazione. Ha una capacità di 450 ml ed è realizzato in acrilico ed acciaio, è privo di ogni sostanza chimica che possa nuocere alla salute. Dispone di pratico tappo a chiusura ermetica che impedisce la fuoriuscita del liquido.

L’utilizzo è facile e veloce, basta aggiungere ciò che si vuole miscelare all’interno del boccale e azionare la miscelazione. In soli 30 secondi il frullato sarà pronto e perfettamente liscio, senza neanche un grumo.

La pulizia è estremamente facile, sarà sufficiente mettere all’interno dello shaker dell’acqua con qualche goccia di sapone, azionare lo shaker così che il detergente possa raggiungere ogni punto, quindi sciacquare semplicemente sotto l‘acqua corrente.

Proteine Shaker Bottiglia, Digoo DG-VX1 Portatile Vortex Mixer Shaker Creativo Automatico Frullatore...
  • ▶ FACILE DA USARE - Aggiunta liquido desiderato, premere il pulsante di accensione del motore per creare il vortice, aggiungere la polvere, attendere 30 secondi. Questa bottiglia mixer proteina...

Blenderbottle Prostak shaker manuale

Si tratta di uno shaker manuale che prevede, quindi, all’interno del boccale una rete metallica sferica che collabora ed eseguire uno miscelazione perfetta.

Ha la capacità di 600 ml ed all’esterno è presente una graduazione che arriva fino a 400 ml. Dispone di un sistema di contenitori completamente indipendente dotato di tecnologia Twist n’ Lock (vi sono 2 contenitori da 150 ml e 100 ml incl. ed 1 scomparto per pillole).

Completamente ermetico è realizzato in plastica priva di sostanze nocive. Può essere tranquillamente lavato in lavastoviglie e non mantiene attaccati gli odori.

Leave a Reply