Dieta 1200 calorie al giorno: funziona per dimagrire?

0

La dieta 1200 calorie è quella con il minor numero di calorie consigliata, al di sotto di questa soglia ci sarebbe un impoverimento eccessivo dei nutrimenti e un deficit alimentare, con conseguente diminuzione anche della massa muscolare. Solitamente si consiglia questo tipo di dieta a persone sedentarie e che trascorrono quindi molto tempo sedute o comunque ferme, come ad esempio chi lavora seduto al computer o chi lavora in piedi fermo nella stessa posizione.

La dieta 1200 calorie promette di far dimagrire almeno 1 kg a settimana quindi, dai 4 ai 6 kg al mese. Il dimagrimento è evidente e decisamente notevole. Unitamente alla riduzione di calorie fino ad arrivare a 1200 è importante praticare un minimo di attività fisica. Non è raro infatti che il metabolismo, costretto ad un limitato apporto calorico, rallenti mettendosi quasi in fase di allerta, in questi casi, pur con una dieta davvero povera dal punti di vista calorico, non porta ad un calo di peso o comunque non ai livelli sperati. Ecco perché occorre intervenire parallelamente sull’attività fisica, anche minima, ma che permetta di stimolare, accelerare il metabolismo. Non si richiede un allenamento molto pesante o estenuanti sessioni in palestra, sarà sufficiente una camminata di almeno 30 minuti 3 volte al giorno.

Oltre a pianificare un regime alimentare bilanciato e che resti all’interno delle 1200 kcal occorre fare un programma, una tabella di marcia che possa essere di aiuto e supporto durante tutto in cui si segue la dieta 1200 calorie.

Dieta 1200 calorie al giorno – Porre degli obiettivi

Quando si inizia una dieta 1200 calorie per dimagrire è bene predisporre una strategia, un programma da seguire che contenga degli obiettivi da raggiungere. Tali obiettivi però, affinché non si cada nello scoraggiamento, devono essere a breve periodo e raggiungibili senza eccessivi sforzi o privazioni. L’aspetto psicologico quando si decide di seguire una dieta, soprattutto se questa richiederà tempi lunghi per il raggiungimento del peso ideale, deve essere preso in considerazione, deve essere stimolata la forza di volontà, che è quella che permette di superare sacrifici, qualche privazione ed un radicale cambiamento nello stile alimentare.

Gli obiettivi da raggiungere devono essere, abbiamo detto, a breve periodo, tuttavia, può essere di giovamento affiancare ad essi degli obiettivi più a lungo termine. Per spiegare meglio l’impostazione psicologica nella quale mettersi immaginiamo che nel percorso della dieta 1200 calorie vi sia un traguardo da raggiungere (l’obiettivo a lungo termine) e durante il percorso, vi siano delle tappe da conquistare (obiettivi a breve termine).

Gli obiettivi nel breve periodo sono sostanzialmente un cambiamento nello stile della spesa. Quindi non più carrelli stracolmi, ma preferire una spesa mirata e centellinata, così da non avere in casa tentazioni di sorta. Unico strappo alla regola può essere quello di concedersi un pezzettino di cioccolato fondente ogni tanto.

Gli obiettivi a lungo termine invece sono quelli che determineranno il cambiamento nello stile di vita. Tra questi rientrano le diverse modalità di cottura dei cibi, quindi non più fritture o alimenti grondanti di condimenti, ma cotture alla griglia o al vapore.

Diminuire il consumo di sale in favore di spezie che danno sapore. Ridurre il consumo di carne preferendo pesce. Aumentare l’uso di verdura e frutta. Imporsi di non mangiare fuori pasto, evitando spuntini che aumentino l’apporto calorico.

A tutto ciò, come abbiamo detto all’inizio, deve affiancarsi un minimo di attività fisica, così ma mantenere il fisico allentato e nel contempo promuovere il dimagrimento. Sarà sufficiente una camminata, 30 min di cyclette o perché no, andare in bici. L’importante è lasciare un po’ di sedentarietà in favore del movimento.

Esempio di menù nella dieta 1200 calorie

La suddivisione calorica nella dieta 1200 calorie per dimagrire può essere schematizzata in questo modo:

  • a colazione 200 Kcal
  • a pranzo 400 Kcal
  • per lo spuntino 100 Kcal
  • a cena 500 Kcal

Naturalmente questo è solo uno schema di partenza che può essere modificato in base alle esigenze, tenendo presente però che la colazione non deve andare al di sotto delle 200 kcal, che all’interno della gornate deve essere garantito un buon apporto proteico e che non dovrebbero trascorrere più di 5 ore tra un pasto e l’altro.

Alla luce di quanto premesso, andiamo ora ad approfondire il menù tipo.

Colazione

La colazione deve essere saziante, si consideri che deve permettere di non arrivare all’ora di pranzo con troppa fame. Si può mangiare ad esempio:

  • un bicchiere di latte scremato con 7 biscotti integrali
  • una tazza di thè verde con 10 biscotti integrali

Se a metà mattinata si viene colti da una fame improvvisa ed in pranzo è ancora lontano, oppure se la colazione viene consumata molto presto al mattino, un paio d’ore prima del pranzo è possibile mangiare un frutto di stagione.

Pranzo

Il pranzo deve essere saziante, ma allo stesso tempo non deve appesantire, così che si possa affrontare il resto della giornata senza sonnolenza. E’ possibile mangiare ad esempio:

  • 80 gr di pasta integrale condita con verdure miste cotte alla griglia,
  • un uovo (frittata, omelette..),
  • olio extravergine per condire a crudo

Oppure

  • 100 gr di verdure miste cotte alla griglia e condite con poco olio extravergine di oliva
  • 100 gr di mozzarella

Cena

La cena, come vediamo dallo schema iniziale, è quella che contiene relativamente più calorie. Un pasto quindi saziante e che appaga dopo una giornata lavorativa. E’ consigliabile però non tardare troppo l’ora della cena che deve avvenire intorno alle 19:30 – 20:00 così da dare tempo all’organismo di avviare la digestione prima di andare a dormire.

Tra le pietanze che potrebbero essere incluse nella cena trovia:

  • una porzione di minestrone preparato con verdure miste (zucchine, carote, patate…) al quale si potrà aggiungere un filo di olio extravergine di olive a crudo ed un cucchiaino di parmigiano
  • 100 gr di carne di manzo ai ferri
  • 200 gr di insalata mista

Oppure

  • 200 gr di salmone ai ferri
  • 100 gr di verdura fresca o grigliata a piacere
  • olio extravergine di oliva per condire
Share.

About Author

Leave A Reply