Dieta del supermetabolismo: come funziona, schema e menù esempio

0

La dieta del supermetabolismo, così come la dieta metabolica, si pone come obiettivo quello di intervenire sui processi metabolici al fine di innescare un efficace meccanismo di dimagrimento.

La dieta del supermetabolismo nasce, come molte diete alla moda, veloci e che danno subito risultati visibili, in America, dalla nutrizionista Haylie Pomroy. Nel 2013, la dott.ssa Haylie Pomroy mise a punto un piano alimentare per il quale, combinando gli alimenti in una determinata maniera, il metabolismo fosse stimolato ed accelerato così da garantire un dimagrimento.

La popolarità della dieta del supermetabolismo si deve proprio alla sua ideatrice, nota come consulente per l’alimentazione ed il fitness delle star e tramite i risultati da loro ottenuti è riuscita a diffondere il regime alimentare del supermetabolismo in tutto il mondo.

Come funziona la dieta del supermetabolismo?

La dieta del supermetabolismo si pone l’obiettivo di attivare ed accelerare il metabolismo grazie all’inserimento, proposti seguendo una determinata rotazione, di alimenti adatti a questo scopo e, più nello specifico, che vadano ad influire sulle funzionalità metaboliche del fegato e delle ghiandole.

Secondo i principi della dieta del supermetabolismo si dovrebbero, infatti, alternare giorni nei quali si consumano unicamente alimenti ricchi di carboidrati ad altri in cui si consumano prevalentemente cibi proteici.

Inoltre, sempre secondo l’ideologia della dieta del supermetabolismo, nell’arco della giornata si dovrebbero consumare 5 pasti suddivisi tra i pasti principali (colazione, pranzo e cena) e due spuntini (uno al mattino e uno nel pomeriggio). In questo modo intercorrerebbero non più di 3 o 4 ore tra un pasto e l’altro, così da tenere sempre sveglio e attivo il metabolismo.

La dieta del supermetabolismo è strutturata in 3 fasi che coprono una settimana. Ogni ciclo va ripetuto per altre 3 o 4 settimane. Durante queste fasi, oltre alla tipologia di alimenti permessi che vedremo più avanti, è consentito anche l’assunzione di bevande non zuccherate, come tisane e thè ed ovviamente tanta acqua. E’ permesso anche l’uso di brodo di carne opportunamente sgrassato.

Vediamo ora insieme come sono composte le 3 fasi.

Schema della dieta del supermetabolismo

Le fasi in cui si divide la dieta del supermetabolismo, abbiamo detto sono 3.

Si inizia con la prima fase che dura 2 giorni, durante i quali si consumerà prevalentemente carboidrati, verdure e frutta. Sono inserite proteine solo in maniera sporadica, sono invece vietati latte ed ogni tipo di latticino. Quindi schematizzando possiamo dire, ad esempio, che il lunedì ed il martedì sono i giorni dedicati al consumo prevalente di carboidrati e verdure.

La seconda fase, che anche in questo caso dura 2 giorni, l’alimentazione sarà prevalentemente dedicata al consumo di proteine magre e verdure. Niente frutta ma neanche latte e derivati, legumi ed ovviamente niente carboidrati. Schematizziamo anche questa fase dicendo che mercoledì e giovedì sono i giorni dedicati alle proteine e verdure.

La terza fase, a differenza delle altre, dura 3 giorni. In questo lasso di tempo si possono inserire nella dieta carboidrati, proteine e soprattutto grassi buoni (come l’olio extravergine di oliva) oltre a frutta e verdura. Sono, questi, i giorni dedicati principalmente al consumo di grassi buoni unitamente ai carboidrati ed ai cereali. Schematizziamo anche quest’ultima fase dicendo che venerdì, sabato e domenica sono i giorni dei grassi e degli alimenti della fase 1 e 2.

I risultati

Secondo quanto afferma la nutrizionista e ideatrice Haylie Pomroy, i risultati, seguendo alla lettera le fasi indicate, arriveranno già nell’arco del primo mese quando i chili persi saranno circa 5 o 6, in taluni casi si arriva anche a perdere ben 10 chili in un mese.

Ovviamente associata a questa dieta deve esserci un minimo di attività fisica iniziando con esercizi di tipo aerobico nel primo periodo per poi passare ad esercizi mirati all’aumento della massa muscolare a discapito della massa grassa.

Menù esempio della dieta del supermetabolismo:

Rendiamo più concreto quello che abbiamo detto con un menù tipo per ogni fase, così da capire meglio come si sviluppa questo tipo di dieta.

Fase 1

  • Colazione: una porzione di cereali con poca frutta
  • Spuntino: frutto di stagione
  • Pranzo: un panino con verdure ed una fettina di affettato tacchino oppure una zuppa ai cereali con qualche pezzetto di pollo cotto al vapore senza aggiunta di grassi.
  • Spuntino: frutta di stagione
  • Cena: riso con verdure e qualche pezzettino di carne al vapore

Fase 2

  • Colazione: una omelette preparata con solo 3 albumi
  • Spuntino: qualche tocchetto di salmone affumicato
  • Pranzo: carne di manzo magra con contorno di verdure a piacere
  • Spuntino: qualche fettina di bresaola
  • Cena: maiale magro al forno con contorno di verdure a piacere

Fase 3

  • Colazione: pane tostato con margarina oppure un frullato di frutta e verdura
  • Spuntino: frutta secca
  • Pranzo: insalata di tonno o gamberetti
  • Spuntino: frutta di stagione
  • Cena: pesce spada o salmone al forno con contorno di insalata mista
Share.

About Author

Leave A Reply