Dieta della banana – come funziona, menù di esempio, pro e contro

E’ il sogno di molte persone quello di dimagrire senza troppa fatica. Sappiamo che ci vuole costanza, sacrificio e tante rinunce e dopo i primi timidi risultati, la maggioranza degli aspiranti ‘magri’ ripone le buone intenzioni da una parte e sconsolata, riprende a mangiare tutto come prima.
Non è nuovissima la dieta delle banane che proviene dal paese del Sol Levante ma non tutti la conoscono. La banana è un frutto che piace a tutti ma se ne ignorano caratteristiche e proprietà. Ricca di carboidrati e zuccheri, sazia e nutre senza risultare pesante.
La dieta delle banane è facile e non pretende sacrifici e rinunce. Questo frutto contiene tante vitamine come A, B1, B2, B6, C, PP e E. A queste va aggiunto una elevata quantità di potassio ed elementi di calcio, ferro e fosforo.
L’assenza di grassi la rende ideale, se associata ad un intelligente regime alimentare, per nutrire il corpo senza sentirsi pesanti. La presenza di fibre e di pectina contribuisce ad abbassare il colesterolo nel sangue fino a 2/3.

Come funziona la dieta della banana?

La dieta della banana è facile da portare avanti senza fatica perché davvero elementare. Il tutto si riduce di mangiare una banana a colazione magari associandola ad un bicchiere di latte scremato o di un vasetto di yogurt magro evitando di assumere altri cibi e liquidi.

Durante la mattinata, è possibile mangiare un’altra banana non troppo matura e, un’altra durante il pomeriggio lontano dai pasti principali. La banana deve essere fresca, non acerba e non troppo matura. Si suggerisce di bere acqua a basso contenuto di sodio o tè verde oppure tisane alla frutta. Occorre prestare attenzione all’alimentazione riducendo il consumo di zuccheri e prodotti dolciari. Evitare l’uso di sale, grassi animali, piatti precotti, carni grasse ed alcolici. Inserire nell’alimentazione verdure, cereali e pesce.
I risultati nella maggioranza dei casi sono stati positivi: una perdita di peso senza rinunce e senza frequentare palestre.

Pro e contro

I vantaggi di questa dieta sono riassunti nell’essere economica, alla portata di tutti, nutriente, facile da realizzare e priva di controindicazioni. Gli svantaggi sono rappresentati dal fatto che non è garantito l’esito. In questo ci sono due scuole di pensiero: chi afferma che si raggiunge l’obiettivo di dimagrire e chi altri precisano che per avere successo si deve abbinare l’attività sportiva ed una dieta ipocalorica.

Esempio di alimentazione settimanale

Lun: colazione – yogurt con pezzi di banana
metà mattina – una banana
pranzo – petto di tacchino alla piastra con erbe aromatiche e limone; piatto di insalata con un cucchiaino di olio e balsamico; fagiolini lessi
merenda: tè verde e una banana
cena – brodo vegetale; sogliola alla piastra; pane integrale (1 fetta)

Mar: colazione – una banana con un bicchiere di latte scremato e una fetta biscottata
metà mattina – una banana
pranzo – due cosce di pollo al forno senza pelle, cavolfiori e patate lessati, uno yogurt
merenda: infuso alla frutta e una banana
cena – minestrone, trancio di sgombro al forno condito con erbe aromatiche e limone, uno yogurt

Mer: colazione – yogurt con pezzi di banana
metà mattina – una banana
pranzo – calamari alla piastra, mais, uno yogurt
merenda – infuso alla frutta e una banana
cena – bistecca di tacchino alla piastra, carote con germogli, uno yogurt

Gio: colazione – una banana, un caffè con latte scremato
metà mattina – una banana
pranzo – due cosce di coniglio al forno, riso integrale con verdure, uno yogurt
cena – filetto di spigola al vapore al limone, lattuga, fetta di pane integrale

Ven: colazione – una banana e un bicchiere di latte scremato
metà mattina – una banana
pranzo – fettina di vitello alla piastra, zucchine al vapore, uno yogurt
merenda – una banana
cena – gamberi alla piastra, finocchi al forno, yogurt

Sab: colazione – una banana e uno yogurt
metà mattina – una banana
pranzo – piatto di pasta kamut con verdure, un filetto di orata alla piastra, uno yogurt
merenda – infuso alla frutta e una banana
cena – tonno al naturale, formaggio fresco,insalata pomodoro e carote, una mela

Dom: colazione – yogurt con banana e una tazza di orzo
metà mattina – una banana
pranzo – filetto di merluzzo al vapore, insalata mista con mezza banana e lenticchie, uno yogurt
merenda – una banana e una mela
cena – frittata con una insalata, yogurt.

Leave a Reply